Paris Hilton, la fanciulla di cui tutti i giornali parlano ma nessuno sa spiegare perché, è stata giorni fa sorpresa ubriaca e con la patente scaduta alla guida della sua auto. In Italia non si va in galera nemmeno se si corrompono i giudici ma negli Stati Uniti sono pedanti. E così Paris Hilton (una che se si chiamasse Vetralla Miramonti non se la filerebbe nessuno) è stata condannata a 23 giorni di carcere. E lei democraticamente c’è andata. Ma siccome non ce la fa a stare lontana da riflettori e telecamere prima di presentarsi al carcere si è presentata alla consegna degli MTV Awards. E ha rilasciato ai giornalisti una fondamentale dichiarazione. Ha detto l’ubriacona spatentata: “Spero di essere di esempio ad altri giovani”. Strana dichiarazione. Poteva dire più chiaramente: “Non ci crederete, ma dal giorno che mi hanno beccata al volante ubriaca io non ho più smesso di bere”.

[csf ::: 08:24] [Commenti]
Share