Proposta di Antonio Polito, ex direttore del Riformista, appena eletto al Senato: una commissione di inchiesta sulle intercettazioni telefoniche. Subito si sono precipitati a firmarla molti altri senatori, da Gavino Angius dei Ds a Marcello Dell’Utri di Forza Italia, 40 su 322. Il partito trasversale nasce e si sviluppa ogni volta che sorge all’orizzonte una proposta di legge corporativa. Enzo Bianco, della Margherita, dichiara: “Quella delle intercettazioni è una vera emergenza nazionale, dobbiamo intervenire”. Proprio così, ha ragione Bianco. Emergenza nazionale non è il marcio che invade l’Italia, dalle banche al calcio, ma sono le intercettazioni, del tutto legittime, che questo marcio scoprono e contribuiscono a combattere.
Ps. Sogno il giorno in cui un politico chieda che il suo telefono venga messo sotto controllo. Sono il solito giustizialista.

[csf ::: 09:46] [Commenti]
Share