Si chiama Corrado Passera l’uomo che, quando era alla guida delle Poste Italiane, era riuscito nell’incredibile impresa di far arrivare le lettere a destinazione in un giorno. Aveva scoperto l’uovo di Colombo. Abbandonando la posta normale, cartoline, fatture, stampe, ai lenti tempi classici, aveva creato una corsia preferenziale, aumentando un po’ la tariffa, e l’aveva chiamata “posta prioritaria”. Si chiama Massimo Sarmi l’uomo che è riuscito a vanificare il successo di Passera. Ha promosso prioritaria tutta la posta col risultato che adesso si è tornati alla lentezza di prima, o quasi, ma in compenso si paga di più. Un genio. Non contento ha deciso che gli uffici postali sono troppi e che quindi vanno chiusi quelli dei piccoli centri, cioè quelli che servono di più. Corrado, Corrado, perché te ne sei andato? E’ proprio vero, un Passera non fa primavera.

[csf ::: 08:12] [Commenti]
Share