Voi sapete che io ho delle fissazioni. Una di queste riguarda gli orsi del Trentino, anzi le orse perché alla fine sono sempre le femmine che fanno una brutta fine. Vi ricordate Daniza? Fu condannata all’ergastolo per aver preso a zampate un incauto fungarolo che l’aveva disturbata mentre accudiva i suo due orsacchiotti. Nel tentativo di catturarla, Daniza fu assassinata e i due orsacchiotti rimasero orfani. Dopo Daniza un’altra orsa, KJ2 è stata accusata, senza prove, di aver ferito un podista. Processata e condannata all’ergastolo o in alternativa alla morte, KJ2, almeno finora, non si è fatta prendere. E la lotta fra le autorità trentine e gli orsi continua. Dopo averli importati dalla Slovenia per farsi belli con i turisti, i politici trentini hanno optato per la tolleranza zero. Che gli orsi lo sappiano. O fanno i buoni oppure sono cavoli. E adesso arriva il bollettino di vittoria. Il servizio Foreste e Fauna della Provincia avverte che nel mese di settembre gli incidenti sono diminuiti del 40 per cento e probabilmente “la diminuzione è imputabile all’assenza o alla minore incidenza” di soggetti dannosi come Daniza (uccisa), M6 (trovato morto in Val di Non) e M4 (scomparso al passo Vezzena). Io me li immagino gli orsi che hanno fatto un’assemblea: “Ragazzi, qua le cose si mettono male. Gli uomini hanno scelto le maniere forti. Nel mese di settembre ci conviene stare buoni”. I trentini sono tutti contenti: “Avete visto? Gliele abbiamo cantate e loro se la sono fatta sotto”. Ma dal fondo della sala un’orsa, KJ2, ha commentato: “Vabbé, ma da ottobre ricominciamo a fare casino”

[csf ::: 09:26] [Commenti]
Share