C’era da raccontare che si è innamorata di Flavio Cattaneo, l’ex grande capo della Rai. Solo quello. Certo, con qualche imbarazzo visto che lei, Sabrina Ferilli, è un’icona della sinistra e lui è un lottizzato della destra. Ma l’incontro fra i due deve aver prodotto un corto circuito a metà fra l’ormonale e il mediatico. Ecco, alla fine, come Sabrina ha spiegato il fattaccio al settimanale Gente. “E’ vero, io e Flavio Cattaneo ci frequentiamo. Sono sicura che è stata la mia anima “maschile” a mettersi in contatto con la concretezza lombarda di Flavio, che ha un pragmatismo esemplare, paradigmatico… L’essere un po’ maschile, cioè poco schiava della passione erotico-sentimentale, che divora molte donne e le rende fragili, è stata la mia salvezza”. Problemi? Non avete capito niente? Ma cosa volete capire voi. Avete mica il pragmatismo paradigmatico.

[csf ::: 15:42] [Commenti]
Share