Penserete che io sia un monomaniaco. Ma a me Mario Balotelli mi fa impazzire. Più fa scemate, più lo beccano, più promette che è l’ultima volta e più ci ricasca. I dirigenti del Milan gli hanno fatto firmare un contratto capestro in cui giurava di fare il buono. Mai più night, mai più creste colorate, mai più scherzi goliardici, mai più litigi. E poi, niente tweet, niente alcol, niente fumo, niente eccessi. Insomma, se Balotelli voleva continuare a giocare doveva diventare un bravo ragazzo. Ma bravo ragazzo non si diventa per contratto. Eppoi tra tutti i divieti mancava quello dell’eccesso di velocità. Così a Brescia i vigili urbani lo hanno beccato sulla sua Lamborghini mentre andava a 109 km all’ora. In città, dove bisogna andare al massimo a 50 km all’ora. SuperMario ha capito subito in quale casino si era andato a ficcare ed ha pregato gli agenti di non dare la notizia alla stampa prima che lui avesse potuto avvertire il suo agente. Singolare no? L’agente è come il tutore del ragazzaccio. E ancora più singolare è il fatto che effettivamente la notizia non sia stata divulgata prima che fossero avvertiti l’agente e Adriano Galliani, il grande capo del Milan. Il quale ha telefonato agli avvocati che hanno redatto il contratto per capire se doveva prendere provvedimenti. Gli avvocati lo hanno tranquillizzato. Balotelli può andare alla velocità che vuole, può fare conversioni ad U, può parcheggiare in divieto di sosta, può anche guidare senza patente. Purché non si tinga la cresta di giallo.

[csf ::: 17:13] [Commenti]
Share
  

Il calcio è una repubblica a parte dove vigono regole speciali e regna un’etica speciale. I calciatori sono cittadini speciali. Ciò che vale per tutti non vale per il calcio e viceversa. Solo partendo da queste considerazioni si possono capire gli articoli e i commi del nuovo contratto che legherà il redivivo Mario Balotelli alla sua nuova-vecchia squadra, il Milan. Supermario tornerà a giocare con il rossoneri ma ha dovuto firmare un contratto capestro, neanche fosse un “marine” in partenza per il Vietnam. Secondo i giornali che hanno riportato la notizia, ha firmato che non si drogherà. Ah bè. Per tutti gli altri giocatori del Milan, libertà totale di cocaina ed eroina? Ma non è l’unica cosa che Supermario non potrà fare, pena squalifiche, multe salatissime e addirittura rescissione del contratto. La più clamorosa sarà il divieto di cresta eccessiva. Sarà consentita una cresta discreta, una cresta moderata, equilibrata, non colorata, senza gel e piuttosto accasciata sul cranio. Non potrà fumare, non potrà ubriacarsi, dovrà usare la divisa del Milan, dovrà evitare i locali notturni e non dovrà fare scherzi stupidi e goliardici negli spogliatoi. Non bastasse, dovrà smetterla di scrivere tutti quei tweet in cui parla di cose interne della squadra. Appena firmato il contratto, è corso a fare un tweet in cui ha parlato del suo contratto. Nonostante ciò ho l’impressione che Balotelli sarà un ragazzo ligio e che rispetterà il suo contratto. E che non segnerà più nemmeno un goal.

[csf ::: 17:09] [Commenti]
Share