E’ fatta di titanio. Quando passi attraverso il metal detector degli aeroporti fa suonare l’allarme. E’ la carta di credito più esclusiva del mondo. E’ talmente esclusiva che non viene nemmeno pubblicizzata. E’ l’American Express Black. Uno status symbol. Come avere un’auto blu di servizio, come avere la scorta, come possedere una Hummer, come arrivare in elicottero a Portofino ed atterrare direttamente sullo yacht. Per possederla bisogna essere presentati da qualcuno e sganciare 2.500 dollari all’anno. Ma che cosa saranno mai 2.500 dollari per gente che la usa per spendere in media 250 mila dollari all’anno? Con la American Express Black puoi entrare in una concessionaria e uscirne alla guida di una Maserati senza aver cacciato una lira in contanti. Con la American Express Black ti senti un potente, uno dei pochi felici che non si mischiano alle masse. Dal 1999, anno del suo lancio, le Black sono entrate nel portafogli di 10 mila persone in tutto il mondo. Chi sono? Solo le note vicende giudiziarie hanno consentito di svelare il segreto. Uno dei possessori della carta di credito dei veri paraculi è Giampaolo Tarantini, Giampy, temporaneamente nei guai. Il giorno che si presenterà dai giudici tirerà fuori la Black e dirà: “Con questa posso tutto”. D’accordo, è tutta invidia. Io ho la Gold, nemmeno la Platinum.

[csf ::: 19:31] [Commenti]
Share