Lua Lua è un giocatore di calcio. Mi dicono che gioca all’attacco nella squadra del Portmouth. Ma è nato in Congo e con la nazionale del Congo ha partecipato alla Coppa d’Africa proprio in questi giorni. Magari è anche un po’ sensibile, fragile e influenzabile dagli eventi. Sta di fatto che i suoi dirigenti, essendo venuti a conoscenza di un evento famigliare particolarmente importante per Lua Lua, hanno deciso di non dirgli niente per non compromettere la sua prestazione sportiva. Ma poi, una volta eliminata la squadra, hanno deciso che non era più il caso di tenere nascosta la notizia. E così gliel’hanno detto. Lo hanno preso da parte e con tatto squisito e ammirevole senso dei tempi, gliel’hanno detto: “Sai Lua Lua, adesso che la squadra è stata eliminata, te lo possiamo dire: tuo figlio è morto”. Mi ha deluso questo Lua Lua: non li ha nemmeno uccisi.

[csf ::: 08:51] [Commenti]
Share