Aveva lavorato per anni e alla fine ci era riuscito a dare il voto agli italiani all’estero. Mirko Tremaglia aveva dovuto lottare contro opposizioni e pregiudizi. Ma perché devono votare persone che non pagano le tasse in Italia? Ma perché debbono votare persone molte della quali non ricordano nemmeno la lingua madre? Alla fine ce l’aveva fatta sussurrando alle orecchie dei suoi alleati che erano tutti voti di destra. La chiamano eterogenesi dei fini. E’ successo esattamente il contrario. Un golde-autogoal perché quei quattro seggi andati all’Ulivo sono stati determinanti per dare la vittoria ai suoi avversari. Ma avete capito chi è Tremaglia? E’ quel ministro di An che su carta intestata del suo ministero aveva scritto: “Povera Europa: i culattoni sono in maggioranza”. Evidentemente i culattoni sono in maggioranza in tutto il mondo. E l’hanno punito.

[csf ::: 08:47] [Commenti]
Share