Io credevo che il punto più basso di arroganza da parte di uno sportivo fosse stato raggiunto da Alberto Tomba quando dalla parti di Cortina, trovandosi con la sua macchinetta sportiva intrappolato in una lunghissima coda, tirò fuori la paletta da carabiniere e si fece strada a colpi di clacson. Evidentemente Alberto Tomba era solo la punta dell’iceberg. Stefano Tacconi, anche lui proveniente dal mondo dello sport e anche lui convinto che successo innalzi i campioni sopra le leggi, se ne andava in giro per Milano con la paletta della Pubblica Sicurezza che lasciava in bella evidenza dentro la sua Porsche Cayenne quando la parcheggiava nei posti riservati alla Polizia. E’ stato beccato facilmente. L’idea che Tacconi ha della Polizia è diversa dalla realtà. Sono tanti i poliziotti con la paletta, ma sono pochissimi quelli con la Porsche.

[csf ::: 14:03] [Commenti]
Share