Gli italiani protestano sempre e la colpa è sempre del governo. Ma finalmente c’è qualcuno che sa dire le parole giuste. I treni sono fermi sotto la morsa del gelo? I viaggiatori rischiano di essere trasformati in statue di neve? C’è anche la possibilità che si passi la notte senza calore, senza cibo e senza bevande? Mauro Moretti, amministratore delegato delle ferrovie dello Stato, da vecchio saggio, dà le indicazioni per far superare l’emergenza. Dice: “Portatevi qualche maglione di più, qualche panino di più, qualche bevanda di più”. Ecco finalmente qualcuno che sa come sbrogliare le matasse. L’amministratore delegato di Alitalia ha subito colto la palla al balzo e ha diramato le istruzioni in caso di mancata partenza degli aerei. “Portatevi una brandina per dormire negli aeroporti”. E anche l’amministratore delegato delle Autostrade ha copiato. Ha detto: “C’è ghiaccio sull’asfalto, portatevi qualche pacchetto di sale”. E perfino l’amministratore delegato degli Autogrill ha voluto dire la sua. “Le macchinette del caffè potrebbero essere bloccate. Portatevi la Bialetti. I gabinetti potrebbero non funzionare. Portatevi dei sacchetti di plastica e fatela lì. E se vi scappa la pipì cosa di meglio del pappagallo?”. Gli amministratori delegati ne sanno una più del diavolo. E hanno sempre pronta la soluzione. La creatività degli italiani.

[csf ::: 19:42] [Commenti]
Share
  

Non ne posso più di Nanni Moretti con le mani sulle tette della Ferrari. Sì, lo so bene che gliele ha toccate una sola volta, ma il meccanismo ripetitivo dei mass media, le cento e cento fotografie e i cento e cento spezzoni di pellicola creano un effetto di continuità insopportabile. Come quando le torri gemelle cadevano e cadevano e cadevano e non la smettevano più di cadere e qualche volta cadono ancora oggi. Così Nanni Moretti non fas altro che toccare le tette della Ferrari, lo fa sul Corriere, non bastasse lo fa su Repubblica. E poi sui settimanali e sui mensili. Sembra un maniaco. Non mangia, non dorme, non fa più niente sempre così impegnato a toccare le tette della Ferrari anche in televisione, sia Mediaset che Rai. Non so che cosa si possa fare per evitare questo effetto boom. Ci sono delle settimane che non ne puoi più di Harry Potter, sempre questo stramaledetto ragazzino con gli occhialini che ti esce da ogni pagina. E poi scompare perché deve fare posto a Fiorello che va il suo varietà di due minuti che invece sono dieci. Sento bisogno di moderazione. Alla decima foto di Veltroni che dice “sepoffà” metto mano alla pistola. Non riesco a trovare una soluzione. Sequestrare le foto? Razionare i filmati? Stabilire che si accetta solo una modica quantità? Nel frattempo, per favore, Moretti, può togliere le mani dalle tette della Ferrari?

[csf ::: 17:00] [Commenti]
Share